di Santo Cortese

Il 5 novembre 2017 si vota per eleggere il Presidente della Regione Sicilia, e, ognuno è libero di scegliere il proprio voto, siamo in piena democrazia, e, questa è una bella cosa. I media, i social, il web, internet, hanno un ruolo importante nell’opera di convincimento, ma quello che contano sono i fatti, sono le promesse veritiere, sono i nuovi progetti che i Candidati hanno nel cassetto in caso di vincita.

Io penso che la condizione per votare Cancelleri c’è, e, avrà il nostro consenso politico, il voto è un dovere civico, ed ha, e porta ad una grande responsabilità, responsabilità che avrà chi sarà eletto nuovo Governatore della nostra Sicilia.

Diverse sono le procedure decisionali per la politica e il voto è una di queste procedure, quindi conviene votare.

COSA SUCCEDE SE NON SI VOTA?

Il voto, si sa, è un diritto-dovere del cittadino, ma nessuno ci obbliga a votare, infatti, ognuno è libero di decidere se votare o no, forse chi non vota viene biasimato dai politici, o forse dall’opinione pubblica che fa politica o addirittura dal sociale.

Spesso il cittadino non vota perché non crede o non ha fiducia nell’odierna politica, però l’Italia è una Repubblica democratica e tutti i cittadini devono poter partecipare alla vita dello Stato, e questa partecipazione si svolge attraverso le lezioni. Spesso il non voto o astensione attiva dal voto è cosa dei cittadini che non si sentono rappresentati dai partiti politici.

Se non si vota il voto non esiste, quindi non va a nessuno, anche se il peggior voto è il non votare, infatti agevola qualche candidato, ma facciamo un esempio.

ESEMPIO:

  • Elezioni con 2 partiti da votare: X e Y
  • Elettori:10
  • Se su questi 10 votanti uno decide di non votare cosa succede?

Se il partito X su 10 votanti prende 5 voti e il partito Y 4 voti, l’elettore che non ha votato si è avvicinato al partito X che ha acquistato più seggi, infatti, non votando, porterà un voto in meno all’altro candidato e se avesse votato per il candidato Y avrebbe portato alla parità dei seggi. Immaginiamo cosa succede se milioni di elettori non andranno a votare.

Quindi è bene e necessario andare a votare, e, votare per il candidato che si ritiene sia giusto e con idee giuste per la collettività.

Ormai il team di social blog forestali e forestalisicilia.com con Santo Cortese sono usciti allo scoperto appoggiando la posizione di Giancarlo Cancelleri del Movimento 5 stelle, che sarà il politico in campo teorico e pratico. Sarà promotore dei principi che regolano la vita sociale, lavorativa etica e morale dei siciliani.

Santo Cortese

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *