di Santo Cortese

IL VALORE DEI FORESTALI ANTINCENDIO

Il lavoro delle squadre antincendio forestale è l’espressione delle loro potenzialità e professionalità nello spegnere gli incendi boschivi. Per svolgere questo lavoro è importante conoscere se stessi e i boschi dove si opera.

Per uscire dalla crisi forestale bisogna dare più valore ai forestali tutti. La crisi forestale nella quale ci battiamo ha ragioni finanziarie ma soprattutto politiche e sindacali.

Il lavoro delle squadre antincendio ha una cultura di difesa boschiva, fatta di responsabilità e professionalità e questo tutti i politici dovrebbero prendere in considerazione.

E’ un lavoro a rischio, e, tutti mettono a rischio la propria vita davanti al fuoco da spegnere ma loro, con professionalità riescono sempre a spegnere tutti i fuochi nei boschi. Il mondo dei forestali è un mondo tutt’uno con la natura, con il verde ma spesso con zone scoscese e montagne da scalare ma i forestali grazie alle loro tecniche, ai loro mezzi, riescono sempre a svolgere al meglio le loro attività. E’ un lavoro in campagna, è un lavoro fatto sotto il sole cocente e questo deve essere premiato dai politici che abbiamo contro e da tutta l’opinione pubblica, spesso anch’essa contraria.

Il lavoro dei forestali non è una professione svolta dentro casa o negli uffici, ma all’aperto e questo deve essere apprezzato.

Il lavoro delle squadre antincendio è una professione che deve essere valorizzata dalla Regione Siciliana.

Le squadre antincendio sono gli angeli che salvano i boschi dalle fiamme, questi uomini sono addestrati a combattere ed abbattere il fuoco, senza di loro la Sicilia andrebbe in fiamme e noi non vogliamo che la nostra terra bruci. La nostra terra è verde e verde deve restare, i forestali tutti devono restare a lavorare sempre per difendere, per coltivare e riconoscere i nostri boschi.


STIMA E ONORE ALLE SQUADRE ANTINCENDIO FORESTALE

Il lavoro delle squadre antincendio forestale non scade mai, e, non è un lavoro leggero. Sono squadre costrette a vivere ed operare in mezzo al fuoco.

Noi di forestalisicilia.com siamo fermi nella giusta opinione che la Sicilia non può fare a meno degli addetti alle squadre antincendio boschivo, per tutelare le zone demaniali dai fuochi.

La storia dei boschi, la storia delle piante, la storia del verde, in Sicilia, deve elogiare questi angeli che lavorano faticosamente tra mille fiamme in una terra bruciata dal sole e da piromani. Loro combattono il fuoco, lacrimando fumo, oggi come mai, proprio in questi giorni di fuoco, e tutti fraternizzano nel loro lavoro, con sintonia, con professionalità, con stima per i boschi, e nei boschi, con duro e faticoso lavoro. La storia della forestale ne registra come a scatti di molla gli eroici tentativi di spegnere sempre i fuochi appiccati nei boschi e loro con maestria ed eroismo riescono sempre a spegnere le fiamme, pericolose e calde, nelle calde ore dell’estate siciliana. Sorge l’alba e tutto è fuoco per le vie dei boschi tra le piante sempreverdi e tra mille ceppi secchi, ma loro sono pronti alla guerra, a combattere il fuoco, nei campi, dappertutto e il loro grido è: spegnere a qualunque costo le fiamme ardenti. Gli uomini rappresentativi di questa epoca forestale sono gli addetti allo spegnimento boschivo e tra mille difficoltà raggiungono insieme il limite massimo della loro potenzialità produttiva nello spegnere le fiamme.

L’arte di spegnere i fuochi nei boschi è l’espressione e la manifestazione dell’energia della vita, dell’energia della natura. Spesso il fuoco è invincibile e questa forma d’arte diventa dura arte lavorativa e da ciò si devono condannare i piromani e ogni artificiosa fiamma. Il soggetto esterno di questa arte è il forestale antincendio che rispecchia la vita delle piante che salva dal fuoco, e, quindi, va elogiato e premiato con grandezza colossale.

Esorto, in Sicilia, ad abbandonare l’odio tra uomini che porta a mille fiamme, esorto ad abbandonare l’idea di essere piromane, esorto a non far diventare la Sicilia come epopea di rovine e cenere, godiamoci il nostro verde, tuteliamo il nostro verde, lavoriamo nel nostro verde, abbandoniamo la battaglia politica e uniamoci tutti per dar vita e ripristinare i boschi presi dalla fiamme, non è più tempo di odio, non è più tempo di ferire le piante con le fiamme, non è più tempo di collera, ormai è tempo di una grande Patria amata da tutti. Il male fatto alle piante non torna più, la natura non ha nessuna colpa, la natura deve essere tutelata come tuteliamo noi stessi, e quando ci sarà di nuovo l’estate con il bacio del sole forte e con l’odore e il profumo delle piante nei boschi, facciamoci carico di tutela e salvaguardia delle nostre zone, per evitare che tutto sia fiamme e cenere. Quanta gente passa tra i boschi!!! Vi sono, in Sicilia, molte aree attrezzate utili al divertimento dei villeggianti e allora tutti controlliamo tutto, evitiamo il fuoco, perché dove c’è fuoco nei boschi non ci sarà più vita, ma solo cenere. Ma oggi, per fortuna ci sono ancora le squadre antincendio forestale e diamo loro il giusto merito e la giusta lode per lo spegnimento delle fiamme.

Questa è la nostra Sicilia, questa è la Sicilia di tutti, questa è la terra del sole e non facciamone una terra bruciata.


ELOGIO ALLE SQUADRE ANTINCENDIO

I forestali in Sicilia hanno una sola storia, non hanno re e signori, ma hanno le squadre antincendio, eroi valorosi, uomini forestali che salvano i boschi dagli incendi.

La figura della squadra antincendio giganteggia tra le qualifiche forestali. I boschi senza questa figura si perderebbero nelle fiamme dei piromani. Tutti gli uomini dell’antincendio non fuggono mai davanti al fuoco nemico, ma sono animati, come forza motrice, a spegnere le fiamme, notte e giorno, nei festivi e nei feriali, tra le ombre del fumo.

Noi di forestalisicilia.com  ci complimentiamo con loro, per il lavoro svolto, con maestria, nel 2016 in tutta la Sicilia.

Spegnere il fuoco, per le squadre antincendio, è facoltà naturale, insita nel loro DNA e nel loro animo forestale, diretto alla salvaguardia della natura.

Tutta la Sicilia deve prediligere i forestali dell’antincendio e la Sicilia stessa deve rinominare gli addetti all’antincendio, stabilizzandoli, dando loro la possibilità di lavorare tutto l’anno. Noi crediamo che la loro stabilizzazione porti a migliorare il verde siciliano.

Ai tempi passati, ai tempi nostri, ai tempi della forestale, questi uomini erano, sono e saranno gli eroi che combattono contro il fuoco, perché spegnere le fiamme ardenti è una lotta vera e propria.

A tutte le squadre antincendio, in Sicilia, il nostro elogio e vogliamo esaltare i meriti e le virtù di tutti loro.

Loro sono uomini forti, grandi, ma, soprattutto, uomini forestali.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *